Storia

La pastorale familiare nella nostra diocesi affonda le proprie origini nel tempo, in pratica subito dopo la seconda guerra mondiale.

Numerosi passaggi succedutisi dall’immediato dopo guerra ai giorni nostri, con l’identificazione in diversi nomi, quali Fronte della Famiglia e Movimento di Azione Familiare (MAF), ha portato nei primi anni ’80 alla nascita del Centro Diocesano di Pastorale Familiare, con la novità della nomina alla presidenza di una coppia.

È di quegli anni un certo “fervore pastorale” che ha portato alla nascita del Centro Aiuto Vita, dell’Istituto per la Regolazione Naturale della Fertilità, e alla diffusione sul territorio di numerosi Consultori Familiari di ispirazione cristiana (n. 11).

Dalla sede storica di via Seminario 10, dopo diversi anni passati in Largo San Nazaro, prima, e in Piazza San Zeno, poi, e dopo un breve periodo nella Rettoria di San Pietro Incarnario, la sede si è trasferita presso la Casa Giovanni Paolo II a San Massimo (Verona) in via Bacilieri 1.

Attualmente a condividere la guida del Centro di Pastorale sono la coppia Francesca Buio e Gianni Tomelleri in qualità di presidenti, don Francesco Pilloni in qualità di direttore e don Sergio Billi in qualità di vicedirettore.