Cronache da Dublino – 27 agosto

Mi associo ale stupende riflessioni dei compagni di viaggio di Dublino con il dire che non siamo sicuramente andati a Dublino per il papa… Io poi tornavo il giorno prima del suo arrivo…
L’essere andati a Dublino per me nasce da una sorpresa, quasi uno scherzo, o meglio direi dall’improvviso soffio dello Spirito che ha mosso il cuore durante il cammino di fede per i fidanzati. Lasciare che sia il Signore a sorprenderci e a prendersi cura di noi è molto bello… Lui sa cosa è meglio, il meglio per noi! E di questo lo ringrazio perché quella sera c’erano Vito e Adriana e Alberto ed Elisabetta… Lo Spirito ha soffiato attraverso loro e ha fatto superare tutte le difficoltà nell’incastrare questa splendida avventura.

Una volta tornato a casa mi hanno chiesto… Bella l’Irlanda, bella Dublino? Dall’aereo e dal taxi sicuramente si… La prossima volta forse ci andrò per turismo. Oggi rispondo… Bella l’Irlanda e bella Dublino perché la Chiesa irlandese ha aperto il cuore e le braccia al mondo e noi ne abbiamo potuto godere la tenerezza e l’affetto; bella perché ci ha aiutato e mi ha aiutato a vedere come la Chiesa sia veramente una, santa, cattolica e apostolica… Fatta di battezzatti, una vera famiglia fatta di mamme e papà, nonni e nonne, figli e figlie, cugini e cugine, fratelli e sorelle, zii e zie… Ecc… Non solo laici impegnati che sembrano solo isole sperdute ma persone che sono famiglia… Anche noi preti che proveniamo da una famiglia e siamo a servizio della famiglia.

Bella l’Irlanda e bella Dublino perché in tre giorni intensi ha arricchito il cuore con la preghiera, con la condivisione della fede, dell’amicizia sincera; bella perché non solo mi ha bagnato con la sua pioggia e riscaldato col suo sole, ma perché mi ha rigato il volto con le lacrime della gioia e ha scaldato il cuore con la presenza viva del Risorto.

E così come i due di Emmaus sono rientrato a Gerusalemme, nella vita quotidiana, anche in questo campo scuola di ragazzi, per dire a tutti “ho visto il Signore“… E narrare questo incontro getta semi di bene e può portare altri all’incontro con Lui.
Grazie ancora una volta a tutti voi!

Don Alessandro

 

Altri articoli da Dublino