Corso di Formazione Permanente in Pastorale Familiare per Sacerdoti

Insieme con una pastorale specificamente orientata alle famiglie, ci si prospetta la necessità di «una formazione più adeguata per i presbiteri, i diaconi, i religiosi e le religiose, per i catechisti e per gli altri agenti di pastorale». Nelle risposte alle consultazioni inviate a tutto il mondo, si è rilevato che ai ministri ordinati manca spesso una formazione adeguata per trattare i complessi problemi attuali delle famiglie. […] I seminaristi dovrebbero accedere ad una formazione interdisciplinare più ampia sul fidanzamento e il matrimonio, e non solamente alla dottrina” (Papa FRANCESCO, Amoris laetitia, nn. 202-203)

Il Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia offre un Corso di Formazione Permanente in Pastorale Familiare, pensato specialmente per sacerdoti, religiosi e diaconi, anche se aperto a tutti.

Tra i luoghi in cui la vostra presenza mi sembra maggiormente necessaria e significativa c’è innanzitutto la famiglia“. Seguendo queste parole di Papa Francesco ai Vescovi italiani, il corso vuole attivare la parte più profonda del cuore presbiterale per accompagnare le famiglie affinché possano “ricevere attraverso le parole e opere del sacerdote quest’olio di gioia che ci è venuto a portare Gesù” (Omelia della Messa Crismale, Giovedì Santo 2013).

La chiamata alla nuova evangelizzazione trova nella famiglia la prima delle risorse. Il sacerdote deve rispondere a questo invito con una conoscenza rinnovata della verità dell’amore umano e del piano divino sulla famiglia, con una nuova visione pastorale che risponda anche alla dimensione sociale del matrimonio e della famiglia. Tali aspetti costituiscono realtà vive che vanno affrontate teologicamente e confrontate mediante la testimonianza vissuta delle famiglie e con una lettura attenta delle realtà culturali. Si tratta, infatti, di aiutare ad integrare ed armonizzare, nell’azione pastorale, il ministero sacerdotale con “l’autentico Vangelo del matrimonio e della famiglia” (CEI, Direttorio di pastorale familiare, 25 luglio 1993, 8).

Il corso intende mettere mostrare il rapporto intrinseco tra famiglia e fede, vedendo precisamente in questo nesso la forza insita nella famiglia come soggetto dell’evangelizzazione. Nel confronto vitale tra vita familiare e ministero dei sacerdoti si sviluppa una comprensione più ricca della propria specifica vocazione all’amore.

Informazioni sul sito: http://www.istitutogp2.it/dblog/articolo.asp?articolo=308

Scarica il depliant del corso.