Una nuova proposta nell’ottica di una Chiesa in uscita

Come equipe formazione del Centro di Pastorale Familiare della Diocesi di Verona ci siamo posti questa domanda: qual è il dono più grande che abbiamo ricevuto in questi anni, dono da dire e trasmettere anche ad altri?

A partire da questa domanda, forti dell’esperienza vissuta in questi anni di formazione e di quanto lo Spirito ci ha donato vivere, crediamo che il “dono” sia l’annuncio che Gesù è presente nel sacramento del matrimonio nel concreto della vita coniugale e familiare.

Per questo ci siamo incontrati al Centro di Pastorale familiare nei giorni 10 e 11 giugno per sperimentare, sulla nostra pelle, una nuova proposta, che desideriamo portare in Diocesi, nell’ottica di una Chiesa in uscita.

Stiamo pensando ad un percorso, da proporre all’interno delle Unità Pastorali, a tutte le coppie di sposi che desiderano scoprire o rinforzare i fondamenti del loro sacramento, per viverlo con gioia. Famiglie più attente e sensibili ci sono in ogni parrocchia e Unità Pastorale, e attraverso questi percorsi semplici potrebbero diventare più incisive nell’annuncio.

Stiamo riflettendo anche su quale forma dare a questo, come ad esempio un weekend non residenziale o una serie di incontri con cadenza settimanale, oppure nella modalità che la fantasia di ciascuno suggerirà. Siamo al lavoro per capire le forme migliori. Non vuol essere un corso di formazione o una scuola per pochi intimi, né tantomeno una serata da vivere passivamente come spettatori. L’importante è che la vita degli sposi e delle famiglie sia vissuta nella fede come Chiesa domestica e ogni famiglia sia sensibilizzata al proprio dono.

Equipe CPF in-formazione